Evans
Clio Evans

Wanda

Fotogallery

Di origine mista, Clio è nata a Roma, da padre inglese e madre greca. 

La passione per il disegno l'ha portata a diplomarsi a Roma come Stilista di Moda Professionale, subito dopo il liceo classico. Ma il suo estro artistico la spinge a studiare recitazione. Per due anni sarà allieva di Cristiano Censi e Isabella del Bianco a Teatro Azione. Periodo a cui seguiranno workshop a Los Angeles e in Italia con maestri quali Salvatore Martino, Stavros Tsakiris, Brad Greenquist, Craig Campobasso, Francesca de Sapio, Giancarlo e Pierpaolo Sepe e Jiles Foreman.

Nel mondo del cinema farà una gavetta di diversi anni come comparsa fino a essere protagonista di cortometraggi quali “Comunication Breakdown” di Christos Pitharas; “Io e lei inebetiti tra solitudine e malinconia ”, di Paolo Silvestrini; “Anni :30” di Luciano Melchionna “Miglior corto al Festival Internazionale di Alta Sabina”; e nel film "Bloody Sin", glam horror di Domiziano Cristofaro.

Dopo essersi fatta le spalle come performer in prestigiosi locali a Roma e a Istanbul, esordisce sul palco con "Cerco Donna", di Alexandra La Capria per la regia di Luciano Melchionna. E con quest'ultimo collaborerà per dieci anni sullo stesso progetto, che nasce insieme a lei: "Dignità Autonome di Prostituzione".
Lo spettacolo di Luciano Melchionna dal format di Betta Cianchini e L. Melchionna, la vede protagonista nel ruolo di 'Wanda', ninfomane tenutaria della casa chiusa.

Un ruolo improvvisato sulle direttive del personaggio datole da Luciano, che all'inizio la mette a dura prova, essendo Clio estremamente timida. Ma a cui presto si affeziona e a cui dà molto della sua personalità, tanto che il confine tra personaggio e persona diventa precario. Proprio destreggiandosi nelle situazioni più disparate e con un pubblico sempre diverso, durante le 4 di ogni replica, Clio scopre la sua spontanea verve comica. E il feedback immediato del pubblico fungerà da sacra bilancia per capire fino a che limite possa spingersi.

Uniti da questo sodalizio artistico Clio e Luciano lavoreranno insieme a Milano - Teatro Franco Parenti - e a Roma - Teatro Quirino, Teatro Italia, Teatro Belli e Casale della Cervelletta, per quest'ultimo in due edizioni del Festival Eclettica. Parteciperanno alla XV edizione del Festival "I solisti del Teatro" in una One Night Luxury Edition ai Giardini de La Filarmonica Romana e alla XXXI edizione del Festival Internazionale ‘Benevento Città Spettacolo’; alla prima edizione del FITT - Festival Internazionale di Teatro di Tarragona (Spagna); alla XXXII edizione del Festival La Versiliana e apriranno e chiuderanno la stagione teatrale 2011-2012 del Teatro Bellini di Napoli. Al Bellini saranno fino al 2015 e poi ancora al Teatro Paisiello di Lecce per tre anni consecutivi fino al 2015. Nel 2016 sono stati a Bari al Anche Cinema Royal. 

Clio ha iniziato il 2017 debuttando al Teatro Roma con "Rosso Giungla" di Vanessa Gasbarri.

L' abbiamo vista anche nel ruolo drammatico della mise en espace “Brokeback Mountain” e in "Spesso il male di vivere ho incontrato" con Giorgio Colangeli, entrambi a cura di L. Melchionna.

Recentemente al cinema con "Ho ucciso Napoleone" di G. Farina; "The Bachelor" di A. Sotiropoulos e"Krugers Odyssee" di M. A. Bochert.

Clio si è laureata con 110/110 in Lingue e Culture Straniere a Romatre nel 2015.

Clio Evans ha creato la rubrica "Tuareg in Sud" #laculturacolrossetto.

 

Of mixed origin, Clio was born in Rome, from English father and Greek mother.

The passion for design led her to graduate in Rome as a Professional Fashion Stylist, after her classical studies in high school.

 For two years she was student of Cristiano Censi and Isabella del Bianco at Teatro Azione. Period of intense training, followed by workshops in Los Angeles and Italy with masters such as Salvatore Martino, Stavros Tsakiris, Brad Greenquist, Craig Campobasso, Francesca de Sapio and Giancarlo e Pierpaolo Sepe e Jiles Foreman.

In cinema she will work as an extra for several years, until she will be the main character in short films, such as "Communication Breakdown" by Christos Pitharas; “Io e lei inebetiti tra solitudine e malinconia”, by Paolo Silvestrini; "Anni: 30" by L. Melchionna "Best International Short Film Festival of Alta Sabina"; and in the film "Bloody Sin", glam horror by Domiziano Cristofaro.

After her experience as a performer in prestigious clubs in Rome and Istanbul, she debuted on stage with "Looking for Woman" by Alexandra La Capria, directed by L. Melchionna. And is with him that she will work for ten years, on the same project: "Autonomous Dignities of Prostitution". The play, directed by L. Melchionna, is from a format of Betta Cianchini and L. Melchionna, and sees Clio in the starring role of 'Wanda', the nympho madam of the "brothel".

A role improvised on the directives of the character given her by Luciano. Very difficult in the beginning, because of Clio's extreme shyness. But a role that she soon loves and to which she gives so much of her personality that the boundary between the character and the persona is very fine. By juggling and solving the many different situations with all kinds of audience, during the 4 hours of each play, Clio discovers her spontaneous comic verve. And the immediate feedback of the public will let Clio understand up to which limit she could push herself. 

Clio started 2017 debuting at Teatro Roma with "Rosso Giungla" of Vanessa Gasbarri.

We have also seen her in the dramatic role of the mise en espace "Brokeback Mountain" and "Often I have encountered the pain of living" with Giorgio Colangeli, both directed by L. Melchionna.

She graduated with honours 110/110 at the University of Foreign Languages and Cultures of Romatre, in 2015.

Clio has recently created a youtube podcast "Tuareg in Sud" #culturewithlipstick. 

©  2018  Dignita' Autonome di Prostituzione. Partita IVA 02552310597.
I testi e le foto, dove non specificato, sono di proprietà. E' vietato qualsiasi uso non autorizzato.  Designed by Crisafi WebStudio